Sportello della solidarietà

Lo Sportello della Solidarietà nasce con l’obiettivo di sostenere e incentivare la realizzazione di iniziative di natura sociale fondate sui valori della solidarietà, della mutualità, dell’inclusione e della promozione sociale di gruppi svantaggiati. Ad esso possono rivolgersi gli Enti, senza scopo di lucro, interessati a proporre, ai fini della eventuale concessione di un contributo, progetti ed iniziative nei seguenti settori di intervento:

  • sanità;
  • ricerca scientifica;
  • assistenza alle categorie sociali deboli;
  • istruzione e formazione;
  • arte e cultura.

La Fondazione ha stabilito di dare priorità alle seguenti aree di intervento:

  • progetti che riguardano le malattie rare (nel campo della ricerca scientifica);
  • progetti riguardanti l’assistenza socio-sanitaria ai malati e il sostegno ai loro familiari;
  • progetti che investono la problematica dell’avvio al lavoro dei giovani;
  • progetti che prevedono l’organizzazione di percorsi formativi per disabili e immigrati finalizzati al loro inserimento lavorativo e organizzati da Enti di comprovata e pluriennale esperienza nel settore;
  • progetti finalizzati alla riscoperta e valorizzazione delle arti e dei mestieri anche attraverso programmi di istruzione e formazione.

Qualsiasi informazione deve essere richiesta tramite e-mail al seguente account: sportellosolidarieta@fondazioneterzopilastrointernazionale.it

Bando Aperto

Lo Sportello della solidarietà opera tramite un BANDO APERTO, senza scadenza, a cui possono partecipare tutti gli Enti pubblici o privati che operano nell’area di intervento riconducibile esclusivamente al Territorio Nazionale ed ai Paesi del Mediterraneo e che non hanno fini di lucro.

I soggetti interessati potranno presentare una sola domanda di contributo l’annoper un importo da un minimo di Euro 50.000,00 ad un massimo di Euro 100.000,00, utilizzando il predisposto Allegato Modulo Bando.

Si prega leggere con attenzione le indicazioni riportate nella prima pagina del modulo, di compilare il modulo in ogni sua parte e di presentare la documentazione completa e aggiornata.
La Fondazione si riserva la facoltà di acquisire ulteriori informazioni e/o di effettuare sopralluoghi sia in fase di istruttoria che in caso di accoglimento della richiesta, nonché di eseguire controlli sul corretto utilizzo dei fondi erogati e di sospendere o revocare l’erogazione in caso vengano riscontrate irregolarità.


Le richieste di contributo dovranno essere inviate mediante raccomandata A/R al seguente recapito:

Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale
“Sportello della Solidarietà”
Via dei Montecatini, 17 00186 Roma (RM)

FAQ

No, essendo un c.d. “Bando aperto”, il Bando dello Sportello della Solidarietà non ha scadenza.

Si, gli Allegati vanno comunque presentati insieme al modulo. Il modulo rappresenta solo una sintesi di ciò che è meglio spiegato negli allegati.

Si il modulo va completato in tutte le sue parti.

Non è possibile indicare un tempo minimo o massimo. Una domanda di contributo presentata allo Sportello della Solidarietà deve essere prima completa a livello formale per essere valutata nel merito dai Competenti organi della Fondazione.