Lectio magistralis del Prof. Emanuele su A.I. e Robotica

Venerdì 12 aprile, alle 11.00, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), si è tenuta una Lectio Magistralis del Prof. Avv. Emmanuele Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, sul tema “L’intelligenza artificiale e la robotica. Il nuovo mondo che ci aspetta”.

L’incontro è stato organizzato dal Corso di Laurea in Giurisprudenza dell’Università Europea di Roma, da InnoLawLab Laboratorio di Diritto dell’innovazione e dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. 

Dopo il saluto del Rettore Padre Pedro Barrajón LC, ha introdotto la conferenza il Prof. Alberto Gambino, Prorettore Vicario e Ordinario di Diritto Privato nell’Università Europea di Roma.

“L’iniziativa – ha spiegato il Prof. Gambino – intende offrire un prezioso contributo alla riflessione su un tema di grande attualità qual è quello dello sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale, in quanto attori globali di trasformazione e cambiamento della vita sociale, che avranno sempre di più un impatto profondo sulle persone e su ogni ambito dell’attività umana”.

Ha commentato il Prof. Emanuele, in un’intervista ad Askanews: “La quarta rivoluzione che stiamo vivendo sta provocando una mutazione molto più rapida delle precedenti, con riflessi di carattere anche antropologico, oltre che culturale, scientifico, industriale, sociale, ambientale. Con riferimento in particolare all’impatto che esse hanno già prodotto e produrranno a breve sul mondo del lavoro, se da un lato in molti settori avremo la sostituzione del capitale umano con quello robotico e meccanico, dall’altro è vero che l’introduzione massiccia delle macchine e delle tecnologie digitali ed intelligenti sta già generando attività che prima non esistevano. In questo scenario, ovviamente la formazione dei giovani ha un ruolo cruciale: è infatti necessario che la scuola, le università, la classe docente siano in grado di garantire agli studenti, accanto e non in sostituzione del sapere tradizionale, l’accesso a quelle nuove competenze necessarie per affrontare le sfide poste dalle nuove tecnologie”.

A questo proposito, nel corso dell’evento è stato anche presentato il Master biennale di I livello in “Intelligenza Artificiale, profili giuridici ed etico-antropologici”, che l’InnoLawLab, il Laboratorio di Diritto dell’Innovazione dell’Università Europea di Roma, attiverà in autunno proprio con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Il Master è finalizzato ad offrire le conoscenze necessarie per affrontare le problematiche sottese allo sviluppo e alla diffusione dei sistemi di intelligenza artificiale: quali opportunità possono palesarsi sul piano dell’evoluzione della nostra società, quali rischi, quali problemi giuridici nuovi e, al contempo, in quali campi già oggi si avverta la necessità di nuove forme di regolazione. Il corso propone un approccio interdisciplinare, giuridico, etico-antopologico e tecnologico, rispetto al tema dell’intelligenza artificiale così da formare professionisti che siano in grado di orientare le scelte di policy all’interno delle aziende e delle pubbliche amministrazioni e fornire supporto rispetto alla redazione delle progettualità per l’accesso ai finanziamenti comunitari e nazionali sul tema. 

Queste iniziative confermano la proficua collaborazione in essere tra l’Università Europea di Roma e la Fondazione Terzo PiIastro – Internazionale, avviatasi nell’anno accademico 2017/2018 con l’attivazione del corso di Dottorato in “Persona e benessere, fra diritto, etica e psicologia”.