ATTIVITA’ INTERNAZIONALI (MEDITERRANEO – ORIENTE) DELLA FONDAZIONE TERZO PILASTRO

Dal bacino del Mediterraneo fino ai Paesi del Medio ed Estremo Oriente, senza vincoli territoriali di operatività

RUSSIA

CONTINUATIVI:

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Master in “Globalisation, Governance and International Understanding”: promosso e sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con la Link Campus University e la Lomonosov Moskow State University, ha previsto lo scambio tra studenti italiani e studenti russi, con l’obiettivo di fornire gli strumenti e le competenze necessari per operare a livello internazionale, in qualità di decision-makers, nei più svariati settori, dal business alla finanza, dalla politica alla comunicazione.

CINA

TERMINATI:

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Progetto “Stage in Cina”: realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro in collaborazione con FourStars, agenzia per il lavoro ed ente promotore di stage, ha previsto 6 borse di studio a copertura totale per giovani residenti nel Centro-Sud Italia, laureati o laureandi di età compresa tra 22 e 29 anni, con una buona padronanza della lingua inglese, per partecipare ad un “Internship Master Program” di 6 mesi a Shanghai.

Convegno internazionale sull’evoluzione del ruolo della Cina nel Mediterraneo “Chinamed Symposium”: promosso e realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con il ChinaMed Project, presso la Casa dei Cavalieri di Rodi a Roma.

CONTINUATIVI:

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Master di I° livello in “Lingue e Culture orientali”: promosso e sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con l’Università IULM, mira a formare professionisti con le giuste competenze tecniche e linguistiche necessarie per operare nell’ambito del mondo arabo-islamico e in Cina e mediatori linguistici capaci di operare in qualità di traduttori o di esperti linguistici nelle aree più disparate (dal commercio alla diplomazia internazionale, dalla ricerca scientifica all’import-export). La Fondazione ha messo a disposizione 20 borse di studio, di cui 15 a copertura totale e 5 a copertura parziale della quota di iscrizione.

SIRIA

TERMINATI:

Sociale-

Progetto a Jaramana (Damasco): sostegno della Fondazione, in collaborazione con l’ICU (Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus), alla creazione di un campo di calcio per la comunità locale siriana e per i profughi iracheni là ospitati, per favorire l’integrazione tra culture differenti.

Progetto “Intervento per i monasteri della Comunità monastica di Mar Musa in Siria e Italia per la promozione della pace sociale”: sostegno della Fondazione alla Fondazione Magis – Movimento e Azione dei Gesuiti per lo Sviluppo, volto a supportare le attività della Comunità Monastica di Deir Mar Musa, località ad 80 chilometri da Damasco in Siria, finalizzate a favorire la promozione della pace sociale in un territorio in costante conflitto.

Cultura-

Progetto di restauro del Monastero Deir Mar Musa Al Habashi (deserto a nord-est di Damasco): la Fondazione ha contribuito alla costruzione di un’ala del Monastero, in collaborazione con l’Associazione di diritto nazionale “Khalil Allah – l’amico di Dio”, che è impegnata nel favorire l’armonia islamico-cristiana nell’area mediterranea.

IN CORSO:

Sociale-

Progetto “Ospedali aperti”: sostegno della Fondazione Terzo Pilastro all’Associazione AVSI nella realizzazione di un progetto nato da una stretta collaborazione con la Nunziatura Apostolica di Damasco e indirizzato a potenziare tre ospedali no profit, due a Damasco ed uno ad Aleppo. L’intervento della Fondazione Terzo Pilastro è stato diretto in particolare a dotare i due nosocomi di Damasco, condotti da due organizzazioni religiose (una italiana e l’altra francese), di macchinari e attrezzature d’avanguardia.

FUTURI:

Sociale-

Progetto di ricostruzione di una scuola con chiesa cattolica nella città di Aleppo: dovrebbe essere realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro in collaborazione con la Fondazione Aga-Khan Trust per la Cultura, e rappresenterebbe la più importante iniziativa di valore storico a livello internazionale sul territorio.

IRAQ

IN CORSO:

Sociale-

Progetto “Accoglienza e Sorrisi”: realizzato dalla Fondazione in collaborazione con l’Associazione Emergenza Sorrisi, consiste nel sostenere le spese per un intervento chirurgico a favore di 5 bambini provenienti da Paesi disagiati, affetti da labbro leporino, palatoschisi, malformazioni del volto, esiti di ustioni o traumi di guerra e altre patologie invalidanti, da effettuarsi nell’ospedale di Nassirya.

Cultura-

Progetto degli scavi della vecchia città di Eridu (vicino ad Ur): iniziativa di scavi, sostenuta dalla Fondazione Cultura e Arte, volti a riportare alla luce le vestigia dell’antica civiltà sumera, in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma.

GIORDANIA

TERMINATI:

Sociale-

Progetto di pace “One More Steps towards Peace” (Aqaba): sostenuto dalla Fondazione, ha previsto una serie di incontri e percorsi didattici comuni e scambio di studenti Arabi ed Israeliani tra i college delle località di Aqaba (Giordania) e la vicina Eilat (Israele), promosso dall’ICU (Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus).

CONTINUATIVI:

Sociale-

Progetto “Miglioramento delle opportunità di occupazione nei settori dell’Energia e dell’Ambiente in Giordania”: sostenuto dalla Fondazione e promosso dall’ICU (Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus), ha consentito, ad oggi, sia la creazione di un impianto per il trattamento e riciclaggio dei rifiuti nella parte settentrionale della Giordania, vicina al confine siriano, sia la riabilitazione di due stazioni di pompaggio dell’acqua nella stessa area, per garantire l’approvvigionamento di villaggi abitati da giordani e da profughi della vicina Siria.

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Progetto “LUISS Mediterraneo”: ha previsto l’instaurazione di un rapporto accademico-scientifico con l’University of Petra di Amman per un programma di formazione universitaria, in collaborazione con la LUISS – Guido Carli, per lo scambio di studenti italiani e giordani

PALESTINA

IN CORSO:

Sociale-

Progetto “Care & Work. Dar Al Ajus Community Work”: realizzato in collaborazione con l’Associazione Pro Terra Sancta (ProTS), prevede la creazione del primo centro di orientamento al lavoro e aiuto alle persone del Governatorato di Betlemme, fornendo assistenza e sostegno alle famiglie povere e favorendo l’avvio al lavoro ed alla formazione di giovani e donne disoccupati che hanno interrotto o concluso il periodo di studi. Particolare attenzione sarà data alle minoranze cattoliche, molto ridotte negli ultimi anni.

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Progetto “Language as Cultural Bridge”: importante iniziativa di educazione ed integrazione culturale, proposto dalla Jerusalem Foundation, che tende all’insegnamento della lingua ebraica nelle scuole arabe ed all’insegnamento della lingua araba nelle scuole ebraiche, generando effetti positivi di contaminazione culturale e sociale tra i giovani dei due popoli.

TUNISIA

TERMINATI:

Sociale-

Progetto di irrigazione delle aree agricole pre-desertiche a Nabeul: sostegno della Fondazione, in collaborazione con l’ICU (Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus), al progetto destinato alla realizzazione di stazioni di pompaggio di acqua per rendere coltivabili zone aride del territorio.

Cultura-

Partecipazione al “Festival Internazionale di Musica Sinfonica” di El Jem: partecipazione dell’Orchestra Sinfonica di Roma, interamente sostenuta dalla Fondazione, al più prestigioso evento concertistico della sponda Sud del Mediterraneo, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Tunisi.

ALGERIA

TERMINATI:

Cultura-

Partecipazione al restauro della Cattedrale Sant’Agostino di Ippona ad Annaba, Algeri: la Fondazione ha partecipato ad una cordata internazionale rispondendo all’appello dell’Ordine dei Padri Agostiniani di Algeri, per la tutela di un monumento di alto valore culturale, storico e spirituale, essendo la Cattedrale considerata dagli algerini un punto di incontro tra Islam e Cristianesimo.

ERITREA

IN CORSO:

Sociale-

Progetto “Prevention and treatment of cervical cancer”: in collaborazione con l’Associazione Italia-Eritrea Onlus, è finalizzato ad uno studio socio-epidemiologico, in collaborazione con il Ministero della salute eritreo, sulla prevenzione del carcinoma al collo dell’utero per le donne della città di Asmara e della regione di Maakel.

MAROCCO

TERMINATI:

Aperta una sede della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale a RABAT, presso “Agriconsulting Maroc S.A.”.

IN CORSO:

Cultura-

Progetto di valorizzazione culturale delle origini romane in Marocco: sostenuto dalla Fondazione Cultura e Arte su proposta della Herbert Simon Society, intende valorizzare le vestigia archeologiche che legano tra loro i vari popoli, anche ai fini della creazione di percorsi archeologici e turistici.

LIBANO

TERMINATI:

Sociale-

Progetti in favore dello sviluppo dell’occupazione femminile nelle aree rurali del Libano: sostegno della Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con la Fundación Promoción Social de la Cultura di diritto spagnolo, per lo sviluppo della microimpresa delle donne libanesi e, successivamente, per l’incremento dell’occupazione femminile nel settore turistico del Paese.

Progetto “Orientamento professionale ed avvio al lavoro dei giovani adulti vulnerabili ospiti nel centro di accoglienza di Rabieh”: sostegno della Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con l’Associazione ARCS – Arci Culture Solidali, ad un progetto che ha previsto l’attivazione di corsi di formazione professionale e servizi di supporto psicologico per 100 giovani di età compresa tra i 17 ed i 25 anni, favorendo anche il loro reinserimento nel contesto sociale.

IN CORSO:

Sociale-

Progetto in favore dell’accesso ai servizi specialistici di salute mentale per adolescenti in Libano: sostenuto dalla Fondazione e promosso dalla Fundacion Promocion Social de la Cultura, al fine di rendere il Centro di Zahle, già attivo e ubicato vicino al confine siriano, maggiormente ricettivo per l’accoglienza ed il sostegno di adolescenti siriani che sempre più numerosi affollano la zona, al seguito di famiglie in fuga dalla guerra.

Progetto “Studio per una campagna di vaccinazione in Libano”: si tratta di un progetto-pilota che fornirà tutte le indicazioni per qualunque approccio a campagne di vaccinazioni nei Paesi della sponda sud del mare Mediterraneo, proposto dal MEBIC (Medical and Experimental BioImaging Center) dell’Università Telematica San Raffaele di Roma e dell’Università di Roma Tor Vergata, Facoltà di Medicina e Chirurgia.

MALTA

TERMINATI:

Cultura-

Restauro della statua di Dante Alighieri a La Valletta: promosso e realizzato dalla Fondazione su richiesta dell’Ambasciata della Repubblica di Malta, nel comune di Floriana (La Valletta).

Concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio a favore dell’“Emanuele Cancer Research Foundation Malta”: promosso e realizzato dalla Fondazione presso il Teatro Manoel a La Valletta.

CONTINUATIVI:

Sanità e ricerca scientifica-

“Emanuele Cancer Research Foundation Malta” (ECRFM): realizzazione di un primario Centro di ricerca sul cancro, in collaborazione con l’Università di Malta e la Presidenza della Repubblica di Malta, presso il Biomedical Sciences Building della stessa Università.

FUTURI:

Sociale-

Progetto “Embrace”: è un’iniziativa pensata per giovani affetti da autismo, con gravi disabilità, problemi sensoriali e carenze intellettive, in collaborazione con un’organizzazione non governativa che dispone di un ampio centro, distante circa 30 Km dalla Capitale, dove i ragazzi possono trascorre giornate divertenti ed educative. Il progetto prevede di promuovere, all’interno ed all’esterno del centro di attività, un ambiente che stimoli i giovani e li incoraggi a crescere al massimo delle loro potenzialità, motorie, orali e comportamentali, in modo da poter facilitare la loro comunicazione e la loro indipendenza.

Progetto “Y-Assist”: prevede la possibilità di ospitare, in due residenze sull’isola, 12 donne fra le quali giovani ragazze madri con i loro bambini e donne in attesa di partorire, che versano in situazioni di disagio economico e di difficili rapporti con il partner. Esse vengono assistite in un luogo sicuro, e beneficiano, oltre che di un supporto assistenziale e psicologico, anche della possibilità di una preparazione ad un’eventuale auspicabile attività lavorativa.

Progetto “The Sunrise Project Gozo”: iniziativa che riguarda l’assistenza ai giovani dell’Isola di Gozo, vittime dello spettro autistico o, in ogni caso, affetti da disturbi comportamentali, in quanto l’isola non dispone degli stessi servizi della Capitale per questo genere di patologie, anche a causa della scarsa presenza di personale specializzato. Il progetto prevede il ricorso alla medicina olistica, all’ippoterapia, fino ai soggiorni all’estero, al fine di scongiurare, per questi giovani, il rischio di povertà ed esclusione sociale.

Cultura e Sociale-

Realizzazione della “Music School Villabianca”: realizzazione di una scuola di musica per bambini autistici o con disturbi comportamentali, che verrà intitolata al Presidente Emanuele.

Cultura-

Progetto di restauro pannelli araldici Fort St. Angelo: il progetto prevede il restauro e la conservazione di un serie di 17 pannelli araldici affrescati, risalenti al XVII Secolo, collocati all’interno dei saloni principali del Palazzo Magistrale a Forte Sant’Angelo, a Malta. Il Palazzo servì come prima residenza a Malta del Gran Maestro durante il Grande Assedio del 1565, fino al trasferimento della sede dell’Ordine di Malta da Vittoriosa (Birgu) a Valletta.

SPAGNA

TERMINATI:

Sociale-

Progetto “Maides… Life is Now!”: sostegno della Fondazione Terzo Pilastro alla Fundacion Mare de Deu dels Innocents i Desamparats per l’acquisto di un pullmino atto al trasferimento di circa 70 pazienti con problematiche psico-sociali che partecipano a programmi di salute e recupero mentale (Valencia).

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Conferenza Internazionale “Il ruolo delle donne nella nuova stagione del Mediterraneo”: promossa e realizzata dalla Fondazione, presso la Ciudad de las Artes y las Ciencias di Valencia.

Cultura-

Progetto “Fundacion de las Comendadoras”: la Fondazione Cultura e Arte ha sostenuto il restauro di un altare interno alla Chiesa del Convento de las Comendadoras a Madrid, in collaborazione con la Fundacion de las Comendadoras de Santiago.

Mostra sui Surrealisti a Madrid: mostra dal titolo “Duchamp, Magritte, Dalì. Rivoluzionari del XX secolo”, promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro presso il Palazzo de Gaviria a Madrid.

Mostra su Rubens a Siviglia: mostra dal titolo “Rubens: Ercole e Deianira. Capolavori dalle collezioni italiane”, promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro presso il Palazzo di Lebrija di Siviglia.

Mostra sulla dinastia dei Brueghel a Madrid: mostra dal titolo “Brueghel. Maravillas del arte flamenco”, promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro presso il Palazzo de Gaviria a Madrid.

IN CORSO:

Sociale-

Sostegno all’Asociatión Realidades di Madrid: sostegno della Fondazione per la fornitura di vitto, alloggio, assistenza psicologica e sostegno culturale e sociale ai senzatetto di Madrid. Per il 2021 ed il 2022 la Fondazione contribuirà a parte delle spese di alloggio sostenute dall’Associazione stessa, sulla base di un progetto di implementazione degli spazi a disposizione dei senzatetto.

Progetto “Ampliamento del Centro di Accoglienza di Teruel”: progetto sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro, in collaborazione con ATADI – Agrupacion Turolensede Asociaciones de Personas con Discapacidada Intelectual, per l’ampliamento ed adattamento di un immobile già adibito a centro ambulatoriale, nella cittadina di Alcaniz (Aragona), per l’assistenza di persone affette da disabilità intellettive.

Progetto “Caring for me at Home”: sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro in collaborazione con la Fundacion Porque Viven, prevede attività di musicoterapia e fisioterapia presso le abitazioni dei pazienti in età infantile che necessitano di cure palliative (terminato a Madrid e a Saragozza; attualmente in corso, a Madrid e Aragona).

Progetto “Filles de Caritat”: di sostegno a case di accoglienza per donne immigrate vittime di tratta, realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro a Barcellona e Saragozza.

Intervento a sostegno della Fundacion Hospital de Santiago: realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro al fine di contribuire all’operatività dell’Hospital de Santiago nella città di Cuenca, nel sud est della Spagna a metà strada fra Madrid e Valencia, primario centro di ricovero e cura per pazienti malati di Alzheimer.

Intervento a sostegno dell’Università Francisco de Vitoria a Madrid: realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro, a seguito della crisi economica causata dall’emergenza sanitaria del Covid 19, per contribuire al progetto dell’Ateneo di sostegno delle famiglie degli studenti più bisognosi.

Accordo di collaborazione tra la Fondazione Terzo Pilastro e l’Ordine Costantiniano di San Giorgio: in virtù di tale accordo le due istituzioni riconoscono le loro reciproche finalità e la volontà concorde di sviluppare iniziative congiunte.

Cultura-

Restauro dell’opera del XVII secolo raffigurante l’”Ecce Homo” nella Parrocchia di Alcanices: realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro in Castiglia.

Restauro della Casa de Pastores a Segovia: realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro a fine di riconvertire la Casa a luogo deputato ad ospitare eventi culturali.

Sostegno poliennale alla Conferenza Internazionale del Mediterraneo “Multaqa de las Tres Culturas”: da parte della Fondazione Terzo Pilastro per gli incontri tenutisi a Valencia, ad Agrigento e alla Valldigna.

FUTURI:

Istruzione, Formazione e Ricerca-

Sostegno al Collegio Mayor Universitario Marqués de la Ensenada di Madrid: accordato dalla Fondazione, per il tramite della Asociatión de Hidalgos de España, agli studenti con situazioni familiari di difficoltà a causa della pandemia. Il sostegno si tradurrà nell’erogazione di 20 Borse di studio sulla base di una graduatoria volta a definire ed individuare le situazioni di maggior disagio.

GRECIA

TERMINATI:

Cultura-

Progetto Teatridimare 2019: il progetto, presentato dall’Associazione Compagnia Cajka di Quartu S. Elena (Cagliari) alla Fondazione Cultura e Arte, ha previsto la realizzazione di spettacoli teatrali gratuiti allestiti nelle banchine dei porti. L’iniziativa nel 2019 ha portato la compagnia in Grecia al Festival Athens Epydaus Festival con gli spettacoli “Blu” e “Arlecchin dell’onda”. Il tour è proseguito ad agosto in Sardegna, in alcune località fuori dai consueti flussi turistici dell’isola, per terminare a novembre a Cagliari. Il progetto è stato realizzato con il patrocinio della Marina Militare Italiana.

IN CORSO:

Sociale-

Progetto di sviluppo della vela per diversamente abili: il progetto avrà una durata di 41 mesi, ed è proposto dalla Federazione della Vela Greca, la Hellenic Sailing Federation. Esso è indirizzato ad istituire un programma da sviluppare nei circoli velici più remoti del Paese. Il piano, infatti, è quello di aiutare i club velici nelle isole e nei luoghi meno centrali della terraferma a sviluppare una locale scuola di vela sostenibile da giovani meno fortunati, affinché possano imparare a navigare e, per quelli che riusciranno, a gareggiare.

ALBANIA

TERMINATI:

Cultura-

Restauro dei locali dell’Istituto dei Monumenti di Cultura (IMK) di Tirana: progetto promosso e realizzato dalla Fondazione, in collaborazione con la Cooperazione Italiana allo Sviluppo in Albania, per dotare di nuovi locali il laboratorio per il restauro e la conservazione del patrimonio culturale materiale del Paese.

Mostra sui Maestri dell’arte italiana a Tirana: mostra dal titolo “Capolavori dell’arte italiana del Novecento”, promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro presso la Galleria Nazionale d’Arte di Tirana, con opere provenienti dalla Galleria d’Arte Moderna di Roma.

CROAZIA

TERMINATI:

Sociale-

Progetto “Accorciamo le distanze”: sostegno della Fondazione Terzo Pilastro all’Associazione Comunità Mondo Nuovo Onlus. È stato realizzato un percorso di psicoterapia per 15 ragazzi di nazionalità croata che presentano una dipendenza patologica da sostanze stupefacenti, presenti nel Centro di Nunic in Croazia che però, a differenza delle strutture italiane, non ha alcuna convenzione statale. Finalità del progetto è quindi poter trasferire i giovani croati nelle sedi italiane della comunità al fine di instaurare un percorso di disintossicazione, mediante il supporto di psicologi e psicoterapeuti.

VARI PAESI

IN CORSO:

Cultura-

Progetto “Suoni di Fratellanza”: sostenuto dalla Fondazione Cultura e Arte, in collaborazione con la Fondazione World Youth Orchestra (WYO) con sede a Roma, è un’iniziativa che comprende più progetti di natura artistica e formativa (tra cui “WYO 4Children”), che si svolgeranno tra il 2021 e il 2022 in più Stati dell’area mediterranea e del Medio Oriente (Marocco, Algeria, Bosnia Emirati Arabi Uniti, Bulgaria e Malta).