Un mese di Banksy a Roma: già superata quota 30mila visitatori

24 Maggio – 4 Settembre 2016

Oltre la metà sono turisti stranieri. E dalla Fondazione Terzo Pilastro arriva l’ok a scattare foto in mostra

Non accenna a rallentare il successo di Guerra, Capitalismo & Libertà, la mostra-evento dedicata alle opere di Banksy, ideata, promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo e dal suo Presidente, Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele. A un mese esatto dall’apertura si sono registrati più di 30mila accessi, per una media giornaliera di 1.035 biglietti staccati e un’affluenza che vede prevalere i visitatori stranieri, il 55% del totale, su quelli italiani. Dati record per Palazzo Cipolla, che fanno ben sperare che il 4 settembre, allo scadere dei cento giorni di apertura della mostra, possa essere superata quota 100mila visitatori.

Per far fronte al massiccio afflusso di persone, che specie nel fine settimana si mettono in coda a Via del Corso sfiorando e a volte superando le 2.000 presenze al giorno, la Fondazione Terzo Pilastro ha deciso di estendere l’orario di apertura dalle 10 alle 21, rendendo fruibile l’esposizione 7 giorni su 7, anche per tutto il mese di agosto. Una scelta che va incontro alle esigenze dei visitatori e che si accompagna all’annuncio da parte della Fondazione Terzo Pilastro – rigorosamente con il consenso dei prestatori, ricevuto per il tramite del curatore Acoris Andipa, il quale si è occupato della campagna acquisizioni delle opere – di concedere a tutti la possibilità di scattare foto e realizzare immagini anche all’interno del percorso della mostra.

Il grande interesse registrato fuori dai confini nazionali sulla mostra, che per la prima volta presenta un ricchissimo campionario di opere del principale street-artist internazionale, mette in evidenza come Roma – grazie soprattutto all’azione dei privati – stia diventando la meta di un turismo che non mira solo all’arte classica, ma anche a quella contemporanea e ultra-moderna. Alcuni scali aerei europei hanno inserito l’esposizione tra gli appuntamenti da non mancare nell’estate 2016 proponendo itinerari ad hoc finalizzati alla visita della mostra. Guerra, Capitalismo & Libertà, inoltre, ha ricevuto la candidatura al “Premio Italive 2016”, promosso dall’associazione Codacons con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti, come migliore evento dell’anno per organizzazione e gradimento da parte del pubblico.

Guerra, Capitalismo & Libertà comprende un esteso corpus artis su Banksy proveniente da collezioni private internazionali, che annovera dipinti originali, stampe, sculture e oggetti rari, molti di questi mai esposti in precedenza. È una mostra no-profit – concepita e fortemente voluta dal Presidente Emanuele – che costituisce un esauriente compendio dell’attività dell’artista noto come Banksy, una delle figure più discusse, dibattute e acclamate dei nostri tempi. Il suo anonimato, che ha catturato l’attenzione del pubblico internazionale già dalla fine degli anni Novanta, e il suo rifiuto a conformarsi spiegano la difficoltà a inquadrare e definire un artista di tale portata; proprio per questo non è mai stata ospitata all’interno di un museo privato una esaustiva esposizione delle sue opere.

 

GUERRA, CAPITALISMO & LIBERTA’

ESPOSIZIONE DI OPERE DELL’ARTISTA NOTO COME BANKSY
DA COLLEZIONI PRIVATE INTERNAZIONALI

Una mostra ideata, promossa e realizzata da Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo
Presidente Emmanuele Francesco Maria Emanuele

24 Maggio – 4 Settembre 2016
PALAZZO CIPOLLA – ROMA
Via del Corso, 320

 

INFORMAZIONI & CONTATTI

Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo:
Raffaella Salato – rsalato@fondazioneterzopilastro.it
Francesco Lener – f.lener@consensoeu.com

www.warcapitalismandliberty.org
www.fondazioneterzopilastrointernazionale.it