Le donne nella nuova stagione del mediterraneo

donneAlla luce della situazione attuale in Turchia, la conferenza è stata rinviata in autunno

Istanbul 11 giugno 2013

Il Mediterraneo è oggi attraversato da profonde trasformazioni, il cui esito non è ancora chiaro. Infatti, mentre in alcuni paesi la strada del cambiamento sembra delinearsi, seppure tra innumerevoli difficoltà, in altri permane una situazione di grande instabilità e incertezza.
I mutamenti socio-politici in corso sono del resto molteplici e di lungo termine, con ricadute che non riguardano soltanto la situazione interna ai singoli paesi ma anche la regione nel suo complesso: si va dalla definizione di nuovi sistemi politici e di buon governo alla necessità di stimolare lo sviluppo socio-economico e creare nuovi posti di lavoro, per citare soltanto alcune tra le questioni più urgenti. La situazione di difficoltà che interessa diversi paesi dell’area potrebbe tuttavia trasformarsi in una straordinaria opportunità.
Le donne sono state in prima linea nelle proteste e rivolte che hanno interessato diversi paesi della regione mediterranea. Resta tuttavia da vedere come il loro impegno si tradurrà in conquiste concrete di lungo periodo in paesi ancora dominati da società patriarcali. La sfida principale riguarda dunque il modo in cui le donne saranno in grado di influire sui processi di trasformazione, indirizzandoli affinché vengano intrapresi effettivi percorsi di riforma e riconosciuti eguali diritti e opportunità, tanto in campo politico quanto in ambito economico e culturale.
In questo contesto la Conferenza ha rappresentato un momento di riflessione, di scambio e di confronto tra voci autorevoli della società civile, dell’economia e della cultura dei paesi del Mediterraneo – in particolare di quelli in transizione – per comprendere il ruolo delle donne nell’evoluzione delle società mediterranee.

Programma
– Scheda di registrazione
– Relatrici
Sede della conferenza

Contatti: istanbulconference@ispionline.it – 0039 02 863313286