La scherma in carrozzina

L’iniziativa, denominata “La scherma in carrozzina”, nasce da una collaborazione tra la Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, già Fondazione Roma – Terzo Settore,  e il Club Scherma Roma, associazione che ha lunghe tradizioni nella pratica e nel’insegnamento di questa disciplina sportiva e che da alcuni anni è affiliata al Comitato Italiano Paralimpico.

Il Progetto, di durata annuale, promuove la pratica di questa disciplina sportiva presso i centri ospedalieri di riabilitazione, le associazioni di disabili, le istituzioni e le scuole nonché mediante incontri ed altre attività a carattere promozionali.

La scherma in carrozzina, presente nei Giochi Paraolimpici fin dal 1960, viene praticata esclusivamente da atleti con disabilità fisiche, con competizioni divise per arma (fioretto, sciabola e spada) e per sesso.
I ragazzi che il Club avvia alla scherma vengono seguiti dai migliori istruttori e preparatori fisici, non devono sopportare costi delle quote associative e di partecipazione alle gare e possono disporre gratuitamente di tutti i materiali schermistici (divise, armi, etc.).

scherma3scherma4