Rivalutazione dell’artigianato artistico Siciliano legato alla lavorazione del corallo e dei gioielli e alla lavorazione dei merletti, ricami e sfilati

L’iniziativa, promossa dalla Cooperativa Sociale Donne e Cultura Mediterranea e sostenuta dalla Fondazione, ha permesso la realizzazione di un laboratorio di formazione professionale e produzione di opere artigianali.

Il progetto prevedendo il coinvolgimento di donne provenienti da diversi Paesi è stato anche momento di integrazione fra i popoli, attraverso la rivalutazione dell’artigianato, legato alla tradizione siciliana. La Sicilia vanta una patrimonio storico, artistico e culturale di inestimabile valore con particolare riguardo alle maestranze artigianali sviluppatesi nel territorio. Le attività riguardano in particolare la lavorazione del corallo, dell’avorio e dei metalli preziosi e le lavorazioni tessili quali il ricamo, i merletti e le trine. Tra gli obbiettivi del progetto, sostenuto dalla Fondazione, vi è stato anche l’inserimento nel mondo lavorativo di donne siciliane ed extracomunitarie (magrebine). Il progetto si è svolto tra luglio 2009 e giugno 2010.

ALIM1425 ALIM1426

 

 

 

 

 

 

 

ALIM1427rivalutazione_artigianato_artistico_siciliano